ALLE RADICI DELLA RELAZIONE MALATA


Nuovo

ALLE RADICI DELLA RELAZIONE MALATA

Scorte disponibili
Tempi di consegna: 10 giorni lavorativi

22,90
Prezzo comprensivo di IVA, più spedizione


DEBOLICIDIO non Femminicidio!

Cosa capita alla Relazione Affettiva? Perché  persone al di sopra di ogni sospetto, anche appartenenti alla propria sfera affettiva (partner, genitori, figli, vicini, colleghi) si trasformano in spietati aguzzini? Come mai l’Amore è sempre più associato alla parola Morte e ad avere la peggio sono, solitamente,  le donne?

L’autrice ritiene  che il nucleo del problema, sia nell’Analfabetismo Psicologico, piaga del terzo millennio, che tra le conseguenze, ha quella di indurre alla Gestione Dicotomica delle Divergenze, che prevede la prevaricazione di uno dei poli della relazione: “Chiunque sia affetto da Analfabetismo (indipendentemente dal sesso, dall’età e dallo stato di salute), quando si troverà nella posizione di poterlo fare, tenderà a prevaricare l’interlocutore in posizione di debolezza: donne ed uomini ‘fragili’, bambini, anziani, animali.  Al di là, quindi,  della rilevanza statistica che vede più frequentemente la donna cadere vittima di violenze agite dall’uomo, la prevaricazione del debole non ha sesso, né età, né cultura, né razza: “E’ assolutamente necessario superare la contrapposizione maschio-femmina, in quanto il Killer da combattere non è  il  Maschio, ma l’Analfabetismo Psicologico!”.

Questo libro  vuol essere un contributo alla crimino-genesi della violenza nella relazione affettiva: stravolge i rassicuranti confini tra il bene e il male, il giusto e l’ingiusto, la normalità e la devianza ed impedisce di banalizzare  questi atti cruenti come esiti di raptus,  follia o violenza di genere. 

Cerca anche queste categorie: Categoria principale 1, Home page